5
(1)

Articolo aggiornato il 27 Dicembre 2022 da Francesco Di Noia

Fumaggine Agrumi: Cause e rimedi efficaci

Come sbarazzarsi della Fumaggine sugli alberi di agrumi

Se hai notato una patina nerastra sui frutti e sulle foglie del tuo albero degli Agrumi, la tua pianta sta soffrendo di Fumaggine. Non temere, in questo articolo troverai tutte i consigli e le indicazioni per sbarazzarti della fumaggine che si forma sul tuo albero di Limone o sui tuoi Agrumi.

Osservando in maniera più attenta le foglie del tuo albero, noterai sicuramente altri parassiti. La Fumaggine è la conseguenza dell’azione di funghi definiti Saprofiti: questi microrganismi si nutrono di materiale organico in decomposizione, come la melata provocata dalle punture di suzione causate da cocciniglie e afidi. Quindi, quando noti la Fumaggine sulle tue foglie di Arance, Limoni o Mandarini, troverai sicuramente anche Afidi o Cocciniglie.

La Fumaggine non è altro che un feltro grigio-nerastro che avvolge le tue foglie. Sarà necessario curarla per tempo, in quanto l’intero albero può soffrire di questa condizione delle foglie.

Seguendo i consigli di questa guida sarà molto semplice eliminare la Fumaggine dalle foglie dei tuoi Agrumi, ma per eliminarla del tutto, dovrai controllare anche gli insetti parassiti dei tuoi Agrumi.

 

fumaggine su foglia Agrumi

 

Fumaggine Agrumi: Caratteristiche della fumaggine sulle foglie

La fumaggine è la conseguenza dell’azione saprofita causata dai alcune specie di funghi, appartenenti ai generi Cladosporium, Capnodium e Alternaria, sulle foglie delle piante. Questi funghi si nutrono di sostanze zuccherine presenti sulle foglie. L’azione ossidativa dell’Ossigeno e lo sviluppo del micelio funghino, provocano l’annerimento della lamina fogliare, che risulterà ricoperta da questo strato nerastro. La Fumaggine, oltre ad essere un difetto estetico, abbasserà il potenziale fotosintetico dell’intero albero. É necessario intervenire rapidamente, in modo da non indebolire ulteriormente il tuo albero degli Agrumi.

Come accennato, questi funghi sono chiamati Saprofiti, in quanto non sviluppano nessun rapporto interno con la pianta, ma vivono esclusivamente a spese delle sostanze zuccherine che si trovano all’esterno delle foglie. Queste sostanze zuccherine (la melata) si trovano all’esterno della foglie perchè causate dalle punture di suzione di Afidi, Aleurodidi e Cocciniglie.

La Fumaggine è nerastra è molto morbida in un primo momento. Col passare del tempo, lo strato nerastro, composto dallo sviluppo del micelio fungino, cresce sempre più e diventa molto spesso e resistente. La fumaggine diventa molto resistente e per eliminarla, sarà necessario intervenire con prodotti efficaci e adatti per scioglierla.

 

Fumaggine degli Agrumi: quali sono i danni causati?

Come accennato nel paragrafo precedente, la Fumaggine non provoca danni diretti alle piante degli Agrumi. Infatti, anche dopo l’eliminazione della Fumaggine, non noteremo nessun tipo di danno ai tessuti fogliari sottostanti. Ciò non significa che la Fumaggine non sia pericolosa per l’albero o per la produzione di Agrumi. Le foglie ricoperte di fumaggine hanno un ridotto potenziale fotosintetico e di questa problematica, ne risente tutto il tuo albero. Di questa condizione ne risente l’intera pianta, ripercuotendosi sulla produzione, sia in termini quantitativi che qualitativi.

 

Dal punto di vista qualitativo, la Fumaggine sui frutti provoca un forte deprezzamento del prodotto. I consumatori preferiscono consumare un frutto pulito, che non presenti la buccia ricoperta dal feltro grigio-nerastro tipico della fumaggine. Questi frutti sembreranno sporchi e appiccicosi al tatto del consumatore.

Vi ricordiamo che questa condizione è puramente estetica in quanto, così come per le foglie, anche i frutti, una volta ripuliti non presenteranno danni alla buccia o ai tessuti sottostanti. L’eliminazione della Fumaggine richiede comunque un lavoro maggiore, quindi comporta deprezzamento all’acquisto da parte delle aziende di trasformazione o del rivenditore finale.

 

I danni dal punto di vista quantitativo, invece hanno effetti ben più gravi. La copertura nerastra che avvolge le foglie, abbassa di molto il potenziale fotosintetico della pianta. Oltre a limitare fortemente la cattura della radiazione solare, le foglie vedono occultati i propri stomi, che quindi non riescono ad effettuare scambi gassosi con l’ambiente esterno. L’efficienza fotosintetica della pianta risulterà molto bassa e questo si ripercuoterà prima sulla crescita dell’albero, che risulterà molto stentata e lente e in secondo luogo sulla produzione dei frutti.

L’intervento deve essere tempestivo, in quanto l’albero ricoperto da Fumaggine andrà incontro a progressivo deperimento.

 

fumaggine su Limone

 

Cosa favorisce lo sviluppo della Fumaggine sugli Agrumi?

 

Come già accennato in precedenza, la Fumaggine è causata dallo sviluppo di funghi Saprofiti su foglie e frutti del tuo albero di Agrumi. Questi funghi non hanno la capacità di penetrare attivamente nei tessuti vegetali, quindi la condizione necessaria, affinchè possano svilupparsi, è la presenza abbondante di melata su foglie e frutti.

La Melata deriva dalla linfa che fuoriesce dai punti di suzione effettuati da insetti dotati di apparato pungente e succhiante su foglie e frutti. La Melata, quindi, funge da substrato per lo sviluppo dei funghi saprofiti, agenti eziologici della Fumaggine.

Le condizioni ambientali che favoriscono lo sviluppo di questi funghi sono sicuramente alti livelli di umidità ambientale e sesti di impianti molto fitti. Di conseguenza, gli scarsi livelli di illuminazione favoriscono la crescita e lo sviluppo di questi funghi, di conseguenza anche della Fumaggine.

 

Come sbarazzarsi della Fumaggine: quali prodotti utilizzare?

 

La Fumaggine può essere controllata e bloccata attraverso l’utilizzo di formulati rameici anticrittogamici come Poltiglia Bordolese e Ossicloruro di Rame. Questi prodotti arrestano lo sviluppo del micelio su foglie e frutti, rivelandosi molto efficaci contro la Fumaggine.

In alternativa è possibile utilizzare prodotti ad effetto detergente come il Sapone di Marsiglia, che possiede un ottimo effetto detergente sulla Melata, sciogliendo i residui zuccherini presenti su foglie e frutti, riesce anche ad avere un effetto sugli insetti parassiti dotati di corpo molle come Afidi e Cocciniglie.

Entrambe le soluzioni hanno comunque un effetto utile ma temporaneo. Per poter eliminare definitivamente il problema bisogna innanzitutto agire su Afidi e Cocciniglie, in seguito bisogna intervenire con lavorazioni di potatura, effettuati in modo da limitare l’umidità all’interno degli alberi e favorire il naturale arieggiamento.

 

fumaggine agrumi

Fumaggine Agrumi: cosa sono gli Afidi e perché causano la Fumaggine

 

Gli Afidi sono sicuramente alcuni degli insetti più conosciuti nel mondo dell’Agricoltura, sia professionale che hobbistica. Gli Afidi, non causano solo la Fumaggine degli Agrumi ma sono degli insetti parassiti molto polifagi e si riscontrano sia sulle colture Arboree che su colture Erbacee.

 

Gli Afidi sono conosciuti anche come Pidocchi delle piante e sono caratterizzati da una capacità riproduttiva così elevata da riuscire ad infestare interi alberi in pochissimo tempo. Se l’infestazione non viene bloccata, gli Afidi riescono in poco tempo a compromettere la produzione e a provocare la completa caduta delle foglie.

Gli Afidi possono causare diversi danni alla pianta, in base alla coltura parassitizzata e al grado di infestazione:

  • Gli Afidi provocano innanzitutto danni diretti, causati dalla suzione della linfa, cioè del nutrimento e delle risorse energetiche della pianta. Gli Afidi provocano, in questo caso, la presenza di Melata sulla pianta, condizione necessaria per la formazione della Fumaggine.
  • Gli Afidi contengono all’interno del loro liquido salivare diverse sostanza che interferiscono con i meccanismi fisiologici delle pianta. Risulta alterata la respirazione cellulare, che provoca un maggior dispendio energetico.
  • Gli Afidi possono trasmette virus alle piante.
  • Gli Afidi  possono trasmette sostanze ormono-simili che provocano le caratteristiche deformazioni riscontrabili sulle foglie degli alberi o delle piante infestate.

I danni causati dagli Afidi sono subito riscontrabili sulle nostre culture, che subiscono enormi deprezzamenti a causa delle deformazioni causate sulle piante. La produzione sarà scarsa se non interveniamo subito e se l’infestazione è di elevata entità.

La conseguenza secondaria ad un attacco di Afidi e il progressivo indebolimento della pianta. Le colture Arboree ed Erbacee infestate dagli Afidi presentano un loro progressivo indebolimento che riduce molto la resistenza delle piante a successivi attacchi fungini o da parte di altri insetti. Queste piante saranno più esposte a contrarre altre malattie.

 

I danni indiretti provocati dagli Afidi sono spesso i più pericolosi:

  • Virosi: come già accennato nel paragrafo precedente, gli Afidi possono trasmettere pericolose Virosi alle piante infestate. Questa conseguenza è ben più temibile e grave rispetto al semplice danno causato dagli Afidi. In più, l’elevata capacità riproduttiva degli Afidi possono provocare il rapido diffondere delle malattie virali.
  • Fumaggine: l’abbondante produzioni della Melata sulle foglie e sui frutti provocano la creazione di uno strato appiccicoso che deprezza fortemente il prodotto. In seguito, la stessa melata provoca la diffusione e lo sviluppo dei funghi Saprofiti che causano lo sviluppo della Fumaggine.
Afidi e Formiche su giovane germoglio

Afidi e Formiche su giovane germoglio

 

Fumaggine Agrumi: cosa sono le Cocciniglie e perché causano la Fumaggine

Così come gli Afidi, anche le Cocciniglie causano la fuoriuscita di Melata e quindi possono contribuire allo sviluppo della Fumaggine. Così come gli Afidi, anche le Cocciniglie sono degli insetti molto dannosi e conosciuti in Agricoltura professionale e hobbistica. Nonostante presentino un livello riproduttivo molto più limitato e lento rispetto a quello Afidi, le Cocciniglie possono causare infestazioni molto pericolose in campo.

Alcune Cocciniglie sono molto piccole e quindi difficilmente osservabili con facilità. Questa caratteristica le rende difficilmente notabili sulle piante anche nel settore vivaistico. Risulta facile, quindi, la loro diffusione in campo dai vivai e l’inizio della loro infestazione in campo se non vengono effettuati dei trattamenti preventivi periodici.

Una caratteristica molto importante per la rapida diffusione delle Cocciniglie è la loro elevata polifagia. Le Cocciniglie possono attaccare tantissime specie vegetali, anche molto diverse tra loro. All’interno della stessa pianta, le Cocciniglie possono infestare tutte le parti di uno stesso albero, tessuti erbacei e arborei comprese foglie e frutti.

Estrema resistenza degli adulti di Cocciniglia. La corazza protettiva degli adulti di Cocciniglia, conferisce loro elevata resistenza agli agenti abiotici (basse e alte temperature). La resistenza è attiva anche nei confronti di diversi principi attivi insetticidi, che rende la lotta alle Cocciniglie meno semplice del previsto, rispetto ad altri tipi di insetti.

Le Cocciniglie, pur non essendo caratterizzate da un tasso riproduttivo alto quanto quello degli Afidi, riescono ad infestare le colture in maniera costante. Il livello di infestazione, se non controllato periodicamente con trattamenti insetticidi, può raggiungere livelli molto gravi, difficilmente controllabili in seguito.

Come gli Afidi, anche le Cocciniglie possono provocare danni Diretti e Indiretti. I danni Diretti sono causati dalla suzione della linfa da parte delle piante. Questo danno provoca un costante indebolimento delle piante e di conseguenza l’instaurarsi di successive patologie (minore livello di resistenza) e minore resa delle piante.

Le punture di suzione effettuate sui frutti provocano un forte deprezzamento, in quanto causano estese decolorazioni sulla buccia degli Agrumi.

Le punture delle Cocciniglie provocano la fuoriuscita di Melata che causa, di conseguenza, lo sviluppo della Fumaggine su foglie, frutti e giovani germogli.

Cocciniglia cotonosa su frutto Limone

Fumaggine Agrumi: cosa sono le Mosche Bianche e perché causano la Fumaggine

Le mosche bianche sono un altro parassita vegetale dotati di apparato boccale succhiante, che attacca le piante di agrumi e causa grandi quantità di Fumaggine

Le Mosche Bianche, chiamate anche Aleirodidi, producono danni di pari entità rispetto agli Afidi. Come per gli Afidi, anche le Mosche Bianche sono dotate di spiccata capacità riproduttiva: questa caratteristica permette la formazione di importanti aggregazioni sui giovani germogli e sulle foglie delle piante, provocando forti e rapide infestazioni in campo, se non si interviene in maniera preventiva.

L’elevata capacità riproduttiva provoca anche la frequente insorgenza di fenomeni di resistenza ai molti principi attivi chimici insetticidi. L’utilizzo di mezzi tecnici insetticidi che agiscono per contatto invece, evita l’insorgenza di resistenza e permette il loro utilizzo svariate volte durante l’anno, senza particolari conseguenze.

Le mosche bianche adulte hanno le ali e depongono le uova nella parte inferiore del fogliame, trasformandosi in ninfe chiare.

I danni elle Mosche Bianche sono molto simili a quelli degli Afidi e consistono nella perdita di Linfa, nella produzione di Melata (e di conseguenza della Fumaggine) e nella trasmissione di Virus.

 

Mosca Bianca Agrumi

 

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio dei voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

Visto che hai trovato utile questo post...

Seguici sui social!

Iscriviti ad Agrimag News

Ricevi ogni mese via e-mail i nostri articoli di Blog e i Video sul mondo dell'agricoltura. Tutte le novità per rimanere sempre aggiornati.

Ti sei iscritto ad Agrimag News

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop
      Calcola spedizione
      Apri la chat
      Hai bisogno di aiuto?
      Ciao, se hai bisogno di aiuto puoi parlare con uno dei nostri agronomi.