Articolo aggiornato il 11 Novembre 2022 da Massimiliano Del Pra

Concimazione Agrumi: Quali fertilizzanti usare?

Domanda: Devo concimare i miei alberi di agrumi? In tal caso, quale fertilizzante dovrei usare e quando dovrei usarlo?

 

Concimazione agrumi: Ecco cosa devi utilizzare

L’Università di Roma per l’agricoltura e le risorse naturali raccomanda una fertilizzazione regolare con azoto.

La prima applicazione è importante effettuarla da Gennaio, a partire della stagione vegetativa. In seguito, le successive applicazioni, saranno effettuate a partire dalla Primavera.

La concimazione a fine stagione dovrebbe essere evitata in quanto potrebbe influire sulla qualità dei frutti, ritardare la colorazione e la maturazione dei frutti e rendere la buccia ruvida, causando problemi nel post raccolta (shelf-life ridotta).

concimazione agrumi

concimazione agrumi

Concimazione Agrumi: gli elementi nutritivi essenziali

L‘azoto è il principale nutriente richiesto dagli agrumi e deve essere applicato ogni anno se si vuole ottenere una produzione di qualità e soprattutto costante.

Anche se Fosforo e Potassio sono generalmente presenti in grandi quantità nel terreno, è opportuno valutare bene (tramite analisi del suolo) le forme insolubili di questi importanti elementi minerali. In questo caso, gli alberi non saranno in grado di assorbirli attraverso le radici.

Fondamentale la somministrazione della giusta quantità di fertilizzante. Ad un albero di agrumi adulto, è buona norma somministrare l’equivalente di almeno 1 kg di Azoto durante la stagione produttiva. Di seguito è riportato un esempio pratico per il calcolo dei titoli dei concimi.

  • 1 kg di urea (46% N) + 2 kg di solfato di ammonio (21% N) o 4 kg di farina di sangue (13% N). [0.46 + (2 x 0.21) oppure 0.46 + (4 x 0.13)]

 

Un albero di Agrumi giovane invece, avrà necessità e richieste diverse.

Per ottenere più alta efficienza di assorbimento, ti consigliamo di somministrare la quantità totale di fertilizzante in tre momenti differenti:  febbraio, inizi di maggio e a giugno.

Un importante consiglio è quello di calcolare la quantità di fertilizzante da voler applicare e di spargerla in maniera uniforme sul terreno, sotto la chioma dell’albero ma non vicino al tronco. Se il concime è abbondante (e soprattutto chimico) potrebbe provocare fitotossicità al tronco, soprattutto negli alberi più giovani.

Se viene utilizzato un fertilizzante chimico, annaffiare abbondantemente dopo l’applicazione per dissolverlo e portarlo nella zona delle radici. I nutrienti in un fertilizzante chimico sono immediatamente disponibili per essere assorbiti dalle radici.

Se si utilizza un fertilizzante organico, rastrellarlo leggermente sulla superficie del terreno, in modo da interrarlo, anche se in maniera leggera (questo aumenterà di molto l’efficienza del concime organico) quindi irrigare. I nutrienti in un fertilizzante organico vengono rilasciati lentamente mentre il materiale si decompone.

Gli agrumi coltivati ​​in vaso con terriccio soffrono molto elevate quantità di fertilizzante. Dosa bene la giusta quantità per non incorrere in danni dovuti da concimazione eccessiva.

Gli alberi in vaso vengono irrigati  spesso e questo causa il dilavamento dei nutrienti dal terreno. Per favorire una buona crescita, un fertilizzante specifico, formulato per agrumi può essere applicato secondo le indicazioni dell’etichetta.

 

Concimazione Agrumi: il ruolo dello zinco e del ferro

Gli agrumi occasionalmente soffrono di carenze di micronutrienti come zinco o ferro.

I sintomi compaiono prima sulle foglie giovani che hanno aree di tessuto da verde chiaro a giallo tra le vene che inizialmente sono di colore verde scuro.

Queste carenze di solito possono essere corrette applicando tramite applicazioni fogliari, dei micronutrienti chelati alla ripresa vegetativa. Puoi anche applicare al terreno micronutrienti in forma solfata come solfato di zinco o solfato di ferro.

Una carenza di micronutrienti può verificarsi quando il terreno rimane troppo umido o se il terreno è troppo alcalino con un pH superiore a 7,5. Un terreno alcalino può essere reso più acido applicando una piccola quantità di zolfo nel terreno.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop
      Calcola Spedizione
      Apri la chat
      Hai bisogno di aiuto?
      Ciao, se hai bisogno di aiuto puoi parlare con uno dei nostri agronomi.