Ragnetto Rosso Insetticida: Elenco completo dei rimedi

Pubblicato il 9 Febbraio 2023

l

Da Massimiliano Del Pra

Ragnetto Rosso Insetticida: Elenco completo dei rimedi

Conosci tutto riguardo il temuto Ragnetto Rosso, insetto parassita delle piante agrarie?

In questo articolo troverai tutto ciò che ti serve per identificare questo temuto parassita e ti parleremo dei mezzi tecnici per potertene sbarazzare.

Sebbene siano spesso associati agli insetti, esiste un ampio gruppo di parassiti delle piante che non sono affatto insetti ma sono piuttosto aracnidi, chiamati appunto Acari.

Questi ragnetti rossi sono estremamente piccoli e di solito sono riconosciuti dalla produzione di una sottile tela setosa che si nota sulle piante e dal danno che causano alle foglie delle nostre piante.

Esistono centinaia di specie diverse classificate come acari che attaccano le nostre specie agrarie. Ogni specie è caratterizzate da un colore, un comportamento biologico e differenti specie attaccate.

Il danno è caratterizzato dalle decolorazioni sulle foglie delle piante, che rallentano la loro crescita.

 

Riconoscere i danni da ragnetto rosso

Il Ragnetto Rosso o Acaro, più importante per le colture agrarie è sicuramente il Tetranychus urticae, un acaro polifago che attacca diverse specie, sia erbacee che arboree.

Gli attacchi sono molto frequenti in primavera e in estate, favoriti da un clima caldo e secco.

Gli acari attaccano la pagina inferiore delle foglie, dove si nutrano del citoplasma delle cellule vegetali. In seguito all’attacco, si verifica sulla foglia una distesa decolorazione, tendenzialmente di color bronzo.

Le foglie colpite perdono la loro funzionalità e tendono a cadere anticipatamente. La pianta nel complesso rallenta la propria crescita.

La pericolosità del Ragnetto Rosso è data dall’elevata capacità riproduttiva. In pieno campo può compiere anche 8-10 generazioni all’anno, quindi è buona norma intervenire con trattamenti mirati alla riduzione della popolazione, soprattutto in via preventiva.

Se vedi uno di questi sintomi, specialmente in aggiunta a una sottile ragnatela bianca sulle foglie, è molto probabile che tu abbia a che fare con gli acari.

 

Questi parassiti sono così piccoli che di solito non sarai in grado di vederli ad occhio nudo, ma se tieni un foglio di carta bianco sotto la foglia della pianta colpita e picchietti sulla foglia con una matita o con il dito, potresti vedere gli acari che strisciano sulla carta, utilizzando una lente d’ingrandimento.

Le piante da esterno più spesso colpite sono le cucurbitacee (zucca, zucche, cetrioli, ecc.), fagioli, soia, pomodori e una vasta gamma di alberi e arbusti.

Molte piante d’appartamento da interno possono essere colpite dagli acari, specialmente quelle con foglie sottili e tenere.

È molto probabile che tu veda danni da acaro in condizioni calde e secche.

 

 

Ragnetto Rosso Insetticida: 7 modi per sbarazzarsene

Le infestazioni da acari di ragno sono spesso segnalate da foglie che crescono gialle e dall’aspetto secco e da una pianta che sembra essere in cattive condizioni di salute. Fortunatamente, ci sono diversi metodi per sbarazzarsi degli acari.

Usa alcol denaturato

Uccidi gli acari combinando una miscela di 1 tazza di alcol denaturato e 4 tazze di acqua, quindi spruzza la soluzione sulle tue piante. Copri accuratamente gli steli, i fiori e il fogliame.

L’alcol denaturato uccide gli acari disidratandoli. Prova a spruzzare la miscela su una singola foglia qualche giorno prima di trattare il resto della tua pianta, poiché alcune piante sono più sensibili all’alcol denaturato rispetto ad altre.

Questa tecnica è utile solo per le piante ornamentali presenti in casa.

 

Spruzzare con acqua

La maggior parte delle specie di acari prospera in climi secchi e caldi, e un controllo molto efficace consiste nell’irrorare regolarmente le piante con forti getti d’acqua, mirando soprattutto alla parte inferiore delle foglie.

Questo trattamento deve essere ripetuto regolarmente per evitare che gli acari riprendano piede sulle piante.

Le piante d’appartamento da interno possono essere collocate nel lavello della cucina o nella vasca da bagno per essere trattate con lo spruzzatore del rubinetto.

 

Usa saponi o oli insetticidi

I saponi insetticidi formulati per uccidere insetti e altri parassiti sono spesso molto efficaci contro gli acari. Il trattamento dovrà essere ripetuto frequentemente fino a quando il problema dell’acaro non sarà sotto controllo.

Anche i prodotti a base di olio per orticoltura realizzati con oli vegetali altamente raffinati, come l’olio di Arancia, sono molto efficaci contro gli acari poiché soffocano i parassiti.

 

[prodotti id=”515,647,686″]

 

Incoraggia i predatori

È noto che una varietà di insetti e acari predatori si nutre di acari.

Diversi possono essere acquistati presso i centri di giardinaggio più grandi o presso i rivenditori online da applicare alle piante che si desidera proteggere o curare, inclusi diversi acari predatori: Phytoseiulus persimilis, Amblyseius californicus e Amblyseius andersoni.

Poiché i ragnetti rossi hanno un numero così elevato di predatori naturali, un approccio biologico può essere abbastanza efficace in ambienti esterni, dove diverse popolazioni di insetti spesso tengono sotto controllo gli acari.

 

Usa l’olio di neem

L’olio di neem è un prodotto naturale derivato dall’albero di neem. L’olio di neem è sicuro per l’uomo e la maggior parte degli animali, ma uccide una varietà di insetti, parassiti e acari.

L’olio di neem contiene azadiractina, composto attivo che interferisce con il ciclo di alimentazione, muta, accoppiamento e deposizione delle uova di insetti e acari.

[prodotti id=”849″]

 

Usa i pesticidi piretroidi

I pesticidi piretroidi sono costituiti da piretrine naturali miscelate con altri prodotti chimici per migliorare le prestazioni della piretrina.

La piretrina stessa è un derivato naturale di alcuni tipi di fiori di crisantemo e, in forma pura, è considerata un pesticida più sicuro.

Tuttavia, i pesticidi piretroidi non sono considerati organici poiché contengono sostanze chimiche aggiunte, sebbene siano comunque un’alternativa più sicura rispetto ad alcuni degli altri pesticidi chimici puramente sintetici.

I pesticidi piretroidi sono spesso raccomandati contro gli acari.

 

[prodotti id=”1060″]

 

Spruzzare Con Pesticidi Chimici

Una varietà di pesticidi chimici commerciali ucciderà le infestazioni di ragnetto rosso, tra cui Abamectina, Etoxatol, Exitiazox ecc.

Questi dovrebbero essere riservati a infestazioni molto gravi di piante e solo dove altri metodi hanno fallito.

I pesticidi chimici sono tossici per animali domestici e umani, quindi dovrebbero essere usati con cautela, specialmente su frutta e verdura. Leggere e seguire sempre attentamente le indicazioni sull’etichetta.

È noto che gli acari del ragno sviluppano rapidamente una tolleranza per i pesticidi chimici, quindi è meglio passare da una sostanza chimica all’altra se ritieni necessario applicare trattamenti ripetuti.

[prodotti id=”515″]

 

Quali sono le cause degli acari?

Gli acari del ragno sono noti per prosperare in climi secchi e caldi – circa 30 gradi sono considerati ottimali – e la maggior parte delle varietà di acari sono più diffuse da giugno a settembre, quando le condizioni sono favorevoli.

Un’eccezione degna di nota è l’acaro dell’abete rosso (Oligonychus ununguis), che è più attivo durante il clima più fresco in primavera e in autunno.

Le piante da interno hanno maggiori probabilità di contrarre gli acari anche durante i mesi invernali, quindi controllale regolarmente quando l’aria interna diventa secca.

 

 

Come prevenire gli acari del ragno (ragnetto rosso insetticida)

Le piante in vaso che trascorrono i mesi estivi all’aperto devono essere controllate attentamente prima di essere portate in casa per l’inverno.

I secchi mesi invernali sono particolarmente favorevoli agli acari, quindi è meglio provare a ispezionare gli acari le piante prima che si spostino all’interno.

Allo stesso modo, le piante acquistate devono essere attentamente controllate prima di portarle a casa dal vivaio.

Mantenere l’aria interna umidificata può aiutare a prevenire infestazioni, soprattutto se spruzzi regolarmente anche le tue piante d’appartamento per rimuovere e lavare via gli acari prima che possano prendere piede.

Tutte le piante, sia all’interno che all’esterno, avranno meno probabilità di subire infestazioni da acari di ragno se vengono occasionalmente bagnate con acqua. Gli acari di ragno sono parassiti molto piccoli che vengono facilmente lavati via.

ragnetto rosso come si presenta

FAQ

Gli acari pungono l’uomo?

Sebbene gli acari di ragno abbiano un apparato boccale masticatore, sono creature così minuscole che l’attacco all’uomo è praticamente impossibile.

Né hanno alcun incentivo a farlo. Questi non sono parassiti che si nutrono di sangue, ma creature che si nutrono interamente di materiale vegetale.

 

Quanto vivono gli acari del ragno?

Gli acari vivono in genere da due a quattro settimane, ma le femmine possono deporre fino a 20 uova durante quel periodo, ognuna delle quali si schiude e si sviluppa in un nuovo esemplare.

Una volta infestata da acari, una pianta rimarrà sotto attacco fino a quando non verrà trattata.

 

 

Ci sono piante immuni agli acari?

Non ci sono piante che sono completamente immuni a tutti i tipi di acari, ma in generale, le piante con strutture fogliari spesse e dure hanno meno probabilità di subire gravi danni.

Alcune piante da interno che resistono agli acari del ragno includono la pianta di giada, l’albero della gomma etc.

Alcune piante da esterno che sono molto comunemente attaccate dagli acari includono sempreverdi a foglia larga, olmi, sempreverdi, alberi da frutto, robinia, acero, sorbo, querce e rose.

commenti

7 Commenti

  1. Salve, ho diverse piange di rose sul balcone, dopo una forte infestazione di oidio curata, siamo passati al ragnerò rosso che sta massacrando tutte le foglie delle rose ad una velocità spaventosa. Non faccio altro che spruzzare sapone molle potassico, olio di neem, propoli …. acqua con olio essenziale di rosmarino, acqua con cipolla macerata …. ho asportato le foglie i festate e sto spelacchiando tutti i cespugli …. non risolvo. Per piacere datemi un consiglio risolutivo, sto perdendo tutte le rose della prima fioritura, sono molto demotivata.

    Rispondi
    • Salve,

      Capisco la tua frustrazione. Il ragno rosso può essere davvero ostinato e difficile da sradicare, ma non perdere la speranza. Ecco alcuni consigli che potrebbero aiutarti:

      1. **Aumenta l’umidità**: I ragni rossi detestano l’umidità. Puoi cercare di aumentare l’umidità intorno alle tue rose spruzzando acqua sulle piante e sul pavimento del balcone. Cerca di farlo al mattino presto o alla sera per evitare di bruciare le foglie con l’acqua sotto il sole diretto.

      2. **Usa un acaricida specifico**: Se i rimedi casalinghi non stanno funzionando, potrebbe essere il momento di passare a un acaricida chimico specifico. Questi prodotti sono progettati per uccidere i ragni rossi, se vuoi acquistarli da noi basta anche che ci mandi un messaggio su whatsapp e ti risponderà un nostro agronomo… Ricorda di seguire attentamente le istruzioni sulla confezione.

      3. **Controllo biologico**: Un’altra opzione è utilizzare un predatore naturale del ragno rosso, come il Phytoseiulus persimilis, un acaro che si nutre esclusivamente di ragno rosso. Questi sono spesso disponibili per l’acquisto online o in negozi specializzati.

      4. **Rimuovi le foglie infestate**: Continua a rimuovere le foglie che sono pesantemente infestate e smaltiscile lontano dalle tue rose. Questo può aiutare a ridurre la popolazione di ragni rossi.

      5. **Isola le piante infestate**: Se solo alcune delle tue rose sono infestate, potrebbe essere utile spostarle lontano dalle altre per prevenire la diffusione dell’infestazione.

      Ricorda che la prevenzione è la migliore cura. Mantenere le piante sane e ben nutrite le aiuterà a resistere meglio agli attacchi di parassiti. Spero che questi consigli ti siano d’aiuto e ti auguro buona fortuna nel combattere l’infestazione del ragno rosso!

      Rispondi
      • Avrei bisogno di qualche prodotto chimico contro bruchi che stanno mangiando i pomodori,ragno rosso che sta rovinando i fagiolini e cimici che rovinano tutto

        Rispondi
        • Ciao, grazie per il tuo commento e per averci contattato. Capisco le tue preoccupazioni riguardo alle infestazioni di bruchi, ragni rossi e cimici nel tuo orto.

          Per i bruchi sui tuoi pomodori, un insetticida a base di Bacillus thuringiensis (Bt) può essere molto efficace. Il Bt è un batterio naturale che produce una proteina tossica per molte specie di bruchi, ma non è pericoloso per l’uomo, gli animali domestici o la fauna benefica.

          Per quanto riguarda il ragno rosso sui tuoi fagiolini, esistono numerosi acaricidi sul mercato che possono aiutarti. Un prodotto molto efficace è l’abamectina, che uccide una vasta gamma di acari, compreso il ragno rosso.

          Infine, le cimici possono essere un problema molto difficile da gestire. Tuttavia, ci sono alcuni prodotti chimici che possono essere efficaci, come la deltametrina e l’acetamiprid. Ricorda, tuttavia, che l’uso eccessivo di insetticidi chimici può portare alla resistenza nelle popolazioni di cimici, quindi è importante utilizzare queste sostanze con moderazione e cercare di integrare con metodi di controllo biologico, come l’introduzione di nemici naturali.

          Ti consigliamo sempre di leggere attentamente le istruzioni sui prodotti che usi, rispettare i tempi di carenza ed applicare correttamente i prodotti per evitare di danneggiare le tue piante o l’ambiente. Se i problemi persistono, potrebbe essere utile consultare un esperto locale di controllo dei parassiti o un agronomo.

          Ricorda, inoltre, che la prevenzione è sempre la migliore cura: una buona rotazione delle colture, l’uso di varietà resistenti e la rimozione dei residui vegetali alla fine della stagione possono aiutare a prevenire future infestazioni.

          Spero che queste informazioni ti siano utili!

          Rispondi
  2. Ho i ragni rossi nei bagni e vivo in una mansarda con i dei lucernari, vorrei sapere come eliminarli. L’ anno scorso mi capitava anche nelle stanze è stata una lotta continua.

    Rispondi
    • Buongiorno Francesca,
      purtroppo infestazioni in interni non è il nostro campo.
      i prodotti che trova sul nostro sito sono da Agricoltura Professionale e non sono adatti all’utilizzo domestico.
      A presto!

      Rispondi
    • Ciao,

      Grazie per averci contattato con la tua domanda. La tua situazione sembra un po’ insolita, poiché il ragnetto rosso è generalmente un problema più comune nelle piante all’aperto o nelle serre, piuttosto che nelle abitazioni. Tuttavia, se sei sicuro che si tratta di ragnetti rossi, ecco alcuni consigli su come potresti cercare di eliminarli:

      1. **Umidità**: I ragnetti rossi prosperano in ambienti caldi e secchi. Aumentare l’umidità nella tua casa, ad esempio con l’uso di umidificatori o spruzzando acqua regolarmente, può aiutare a scoraggiarli. Ricorda però che un’eccessiva umidità può causare altri problemi in casa, come la formazione di muffe.

      2. **Pulizia**: Mantieni le aree infestate il più pulite possibile. I ragnetti rossi possono nascondersi in crepe e fessure, quindi una pulizia accurata può aiutare a ridurre i loro nascondigli.

      3. **Controllo biologico**: In alcune situazioni, potresti considerare l’uso di acari predatori, che sono naturalmente nemici dei ragnetti rossi. Questi sono più comunemente utilizzati in ambienti di serra, ma potrebbero essere un’opzione.

      4. **Insetticidi**: Ci sono vari insetticidi disponibili che possono essere efficaci contro i ragnetti rossi. Molti di questi prodotti sono destinati all’uso all’aperto, quindi assicurati di scegliere uno che sia sicuro per l’uso in interni.

      Ricorda che l’identificazione corretta del parassita è un passo fondamentale nella sua gestione. Se non sei sicuro, potrebbe essere utile consultare un professionista del controllo dei parassiti.

      Spero che queste informazioni ti siano state utili. Se hai ulteriori domande, non esitare a farcele sapere.

      Cordiali saluti,
      Massimiliano

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post correlati

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop
      Calcola spedizione
      Applica Coupon