4
(1)

Articolo aggiornato il 20 Gennaio 2023 da Massimiliano Del Pra

ù

Cosa sono quei piccoli insetti verdi sulle tue piante?

Probabilmente sono afidi!

Ecco i nostri migliori consigli per sbarazzarti degli afidi nel tuo giardino.

Afidi rimedi: Come indetificarli e sbarazzarsene

 

Cosa sono gli afidi?

Gli afidi sembrano trovare la loro strada in ogni giardino. S

ono piccoli insetti dal corpo molle che si nutrono succhiando i liquidi ricchi di sostanze nutritive dalle piante.

In gran numero, possono indebolire significativamente le piante, danneggiando fiori e frutti.

Gli afidi si moltiplicano rapidamente, quindi è importante tenerli sotto controllo prima che inizi la riproduzione.

Molte generazioni possono verificarsi in una stagione.

La buona notizia è che gli afidi tendono a muoversi piuttosto lentamente e, con cure diligenti, possono essere controllati.

 

Afidi rimedi: come identificarli rapidamente

come individuare gli afidi rimedi
Gli afidi sono minuscoli (gli adulti sono meno di 1/4 di pollice) e spesso quasi invisibili ad occhio nudo.

Varie specie possono apparire bianche, nere, marroni, grigie, gialle, verde chiaro o addirittura rosa!

Alcuni possono avere un rivestimento ceroso o lanoso.

Hanno corpi a forma di pera con lunghe antenne; le ninfe (giovani afidi) hanno un aspetto simile agli adulti.

La maggior parte delle specie ha due tubi corti (chiamati cornicles) che sporgono dall’estremità posteriore.

Gli adulti sono generalmente privi di ali, ma la maggior parte delle specie può sviluppare una forma alata quando le popolazioni diventano affollate, in modo che quando la qualità del cibo ne risente, gli insetti possono viaggiare verso altre piante, riprodursi e avviare una nuova colonia.

Gli afidi di solito si nutrono in grandi gruppi, anche se occasionalmente potresti vederli singolarmente o in piccoli numeri.

Mentre gli afidi in generale si nutrono di un’ampia varietà di piante, diverse specie di afidi possono essere specifiche di determinate piante.

Ad esempio, alcune specie includono afidi del fagiolo, afidi del cavolo, afidi della patata, afidi del pesco verde, afidi del melone e afidi del melo lanoso.

Alcuni afidi sono di colore più scuro, come il marrone. L’afide della patata è un comune afide bruno.

Che aspetto hanno i danni degli afidi?

Le ninfe e gli adulti si nutrono di succhi vegetali, attaccando foglie, steli, gemme, fiori, frutti e/o radici, a seconda della specie.

Alla maggior parte degli afidi piace particolarmente la nuova crescita succulenta. Alcuni, come l’afide verde del pesco, si nutrono di una varietà di piante, mentre altri, come l’afide roseo del melo, si concentrano su uno o pochi ospiti vegetali.

Cerca foglie deformi, arricciate, rachitiche o ingiallite.

Assicurati di controllare la parte inferiore delle foglie; gli afidi amano nascondersi lì.

Se le foglie o gli steli sono ricoperti da una sostanza appiccicosa, questo è un segno che gli afidi potrebbero aver sorseggiato linfa.

Questa “melata”, un liquido zuccherino prodotto dagli insetti come rifiuto, può attrarre altri insetti, come le formiche, che raccolgono la sostanza per nutrirsi. Quando gli afidi si nutrono di alberi, la loro melata può cadere su automobili, mobili da giardino, vialetti e così via.

La melata a volte può favorire una crescita fungina chiamata muffa fuligginosa, facendo apparire neri rami e foglie.

Fiori o frutti possono deformarsi o deformarsi a causa dell’alimentazione degli afidi.

Alcune specie di afidi provocano la formazione di galle su radici o foglie.
Gli afidi possono trasmettere virus tra le piante e attirare anche altri insetti che li predano, come le coccinelle.

Gli afidi possono essere di vari colori, compreso il giallo, e producono una sostanza melata appiccicosa.

afidi rimedi: indentificazione di quelli di colore giallo

Afidi rimedi: Come sbarazzarsene efficacemente

Prova a spruzzare le piante infestate con un forte getto d’acqua; a volte tutto ciò di cui gli afidi hanno bisogno è un’esplosione per rimuoverli.

In genere, non sono in grado di ritrovare la strada per la stessa pianta.

L’olio di neem, i saponi insetticidi e gli oli per l’orticoltura sono efficaci contro gli afidi, ma queste sostanze devono entrare in contatto con gli afidi per funzionare.

Assicurati di seguire le istruzioni per l’applicazione fornite sulla confezione.

Spesso puoi controllare gli afidi pulendo o spruzzando le foglie della pianta con una soluzione delicata di acqua e qualche goccia di sapone per i piatti.

L’acqua saponata deve essere riapplicata ogni 2-3 giorni per 2 settimane.

Una variante di questa miscela di acqua e sapone include il pepe di cayenna: mescola 1 litro di acqua, 1 cucchiaino di detersivo per piatti liquido e un pizzico di pepe di cayenna.

Non diluire prima di spruzzare sulle piante.

La farina fossile (DE) è un materiale organico non tossico che disidrata gli afidi.

Avvertenza: non applicare DE quando le piante sono in fiore, poiché ucciderà impollinatori come api e farfalle se entrano in contatto con esso.

L’irrigazione delle piante è un modo per controllare la popolazione di afidi nel tuo giardino.

Come prevenire gli afidi

Per alberi da frutto o da ombra, spruzza olio orticolo dormiente per uccidere le uova di afidi svernanti.

Insetti utili, come coccinelle, merletti e vespe parassite, si nutriranno di afidi.

Attira questi insetti nel tuo giardino fornendo un ambiente che presenta una gamma di fiori e piante di fogliame, oltre all’accesso all’acqua. Popolazioni supplementari di questi insetti

Dovrebbero aiutare a mantenere sotto controllo le popolazioni di afidi fin dall’inizio.

La consociazione può aiutare a tenere gli afidi lontani dalle tue piante in primo luogo, o ad allontanarli dalle piante che vuoi veramente coltivare.

Per esempio:

Gli afidi sono respinti dall’erba gatta.

Gli afidi sono particolarmente attratti dalla senape e dal nasturzio.

Piantali vicino a piante più preziose come trappole per gli afidi.

Gli afidi probabilmente sceglieranno queste piante prima dei tuoi preziosi pomodori. (Controlla regolarmente le tue piante trappola per impedire alle popolazioni di afidi di saltare sulle tue preziose piante.)

I nasturzi rovinano il gusto della linfa degli alberi da frutto per gli afidi e aiutano a tenere lontani gli afidi dai broccoli.

L’aglio e l’erba cipollina respingono gli afidi se piantati vicino a lattuga, piselli e cespugli di rose.

Larva di coccinella

Le larve di coccinella sembrano spaventose, ma sono uno dei principali predatori di afidi. Se li vedi sulle tue piante, lasciali stare!

Usare l’alcol per controllare gli afidi

L’alcool isopropilico (chiamato anche isopropanolo o alcol denaturato) funziona bene ed è facile da trovare, ma assicurati che non contenga additivi.

L’etanolo (alcool di grano) sembra funzionare meglio.

L’alcol di solito arriva al 70% nei negozi (o al 95% acquistato commercialmente). Per preparare una soluzione alcolica insetticida, mescola parti uguali di alcol al 70% e acqua (oppure, se usi alcol al 95%, mescola 1 parte di alcol in 1 ½ parte di acqua).

Puoi anche aggiungere alcol a un’emulsione saponata per renderla più efficace. Ad esempio, in un flacone spray, unisci 5 tazze di acqua, 2 tazze di alcol isopropilico e 1 cucchiaio di detersivo per piatti liquido.

Questi tipi di soluzioni NON devono essere spruzzati sull’intera pianta in una sola volta.

Spruzza o pulisci solo le aree infestate.

Ucciderà solo gli afidi con cui entra in contatto, quindi potrebbero essere necessarie applicazioni ripetute.

ATTENZIONE: Quando si applica uno spray a base di alcol o sapone, o una combinazione, testare sempre prima su una piccola area della pianta e applicare al mattino o alla sera, quando il sole non è così intenso.

Guarda la pianta per alcuni giorni per eventuali reazioni avverse prima di applicarne di più.

Le piante possono essere sensibili all’alcool e al sapone per i piatti. Inoltre, alcuni saponi contengono additivi che possono danneggiare le piante: seleziona la forma più pura.

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 4 / 5. Conteggio dei voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

Visto che hai trovato utile questo post...

Seguici sui social!

Iscriviti ad Agrimag News

Ricevi ogni mese via e-mail i nostri articoli di Blog e i Video sul mondo dell'agricoltura. Tutte le novità per rimanere sempre aggiornati.

Ti sei iscritto ad Agrimag News

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop
      Calcola spedizione
      Apri la chat
      Hai bisogno di aiuto?
      Ciao, se hai bisogno di aiuto puoi parlare con uno dei nostri agronomi.