Acariosi della vite (Calepitrimerus vitis)

Visualizzazione di 2 risultati

 

Classificazione

Classe: Aracnidi

Ordine: Acariformes

Famiglia: Eriophydae

Genere: Calepitrimerus

Specie: C. vitis (Nalepa)

 Sin.: Epitrimerus vitis (Nalepa), Phyllocoptes vitis (Nalepa)

Descrizione

Acaro di minuscule dimensioni (0,15-0,20 mm), di forma allungata e di colore giallastro.

Biologia

Il ciclo inizia a primavera con le femmine svernanti (deutogine) riparatesi nelle gemme e sotto la corteccia (ritidoma). Queste femmine iniziano l’attività trofica e a deporre le uova a scapito delle gemme ingrossate;  successivamente dopo circa 8-10 giorni dalle uova schiudono altre femmine (protogine) e maschi. Questa nuova popolazione rimane sui tralci fino all’inizio di giugno per poi migrare sulle foglie in accrescimento. La comparsa delle femmine svernanti avviene già da agosto e il loro trasferimento ai luoghi di svernamento si conclude verso settembre e la metà di ottobre. Può svolgere 3-4 generazioni all’anno.

Danni

I danni provocati dagli eriofidi, al risveglio vegetativo della vite, variano dall’imbrunimento delle perule all’accecamento di alcune gemme, nonchè un ritardato sviluppo del germoglio. Quest’ultimo appare rachitico e con i nodi molto ravvicinati e grappoli piccoli e atrofizzati. Il vigneto infestato mostra spesso un germogliamento difforme e con piante dall’aspetto cespuglioso per la schiusura di gemme latenti. Per le uve da tavola i danni da acariosi possono interessare anche i grappoli. Gravi attacchi durante l’invaiatura provocano rugginosità sul rachide, con notevole deprezzamento del prodotto. 

Lotta

Non si prevedono interventi specifici, normalmente viene ben controllato dagli eventuali acaricidi e insetticidi a spettro collaterale acaricida. Il normale utilizzo di zolfo contro l’oidio frena lo sviluppo eccessivo degli eriofidi.

Calepitrimerus vitis - Colonie di eriofidi

Calepitrimerus vitis  - Adulto in dettaglio

Calepitrimerus vitis - Deformazioni su giovani germogli

 

Calepitrimerus vitis - Rugginosità su giovani germogli

 

Calepitrimerus vitis - Decolorazioni puntiformi dovute all'attività trofica degli eriofidi

 

Calepitrimerus vitis - Rugginosità sulla parte basale dei germogli

 

 

Calepitrimerus vitis  - Rugginosità e deformazioni su giovani germogli

 

Calepitrimerus vitis - Rugginosità su rachide

 

 

Calepitrimerus vitis - Rugginosità su rachide di uva da tavola

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop
      Calcola Spedizione
      Apri la chat
      Hai bisogno di aiuto?
      Ciao, se hai bisogno di aiuto puoi parlare con uno dei nostri agronomi.